InNat e la Regione Lombardia

Ti trovi qui: Home / Progetto / InNat e la Regione Lombardia
L’Osservatorio Regionale per la Biodiversità di Regione Lombardia, istituito con DGR n. IX/2717 del 22/12/2011, ha il compito di favorire il coordinamento delle attività di conservazione, comunicazione e di monitoraggio degli elementi della biodiversità e dei servizi ecosistemici a livello regionale. Il Centro Nazionale per lo Studio e la Conservazione della Biodiversità Forestale “Bosco Fontana” Carabinieri (CNBF) fa parte del Comitato Tecnico e del Comitato Scientifico dell’Osservatorio Regionale per la Biodiversità della Lombardia. Inoltre il Centro collabora con la regione Lombardia nell’ambito del Progetto Life IP Gestire2020.

In Regione Lombardia non era mai stato realizzato un monitoraggio sistematico di tutte le specie e gli habitat di interesse comunitario. L’azione D.3 del Progetto Life IP Gestire2020 prevede di sviluppare un percorso innovativo per l’implementazione del programma di monitoraggio. Un aspetto importante di questo approccio nuovo è l’individuazione e valorizzazione delle potenziali risorse presenti sul territorio, coinvolgendo non solo il personale tecnico degli Enti gestori, ma anche parte della società civile sensibile ai temi della conservazione. Il CNBF sta collaborando con la Fondazione Lombardia per l’Ambiente per l’implementazione dei monitoraggi degli invertebrati. Per molte di queste specie è stato deciso di applicare l’approccio della Citizen Science per conoscere meglio la loro distribuzione regionale. Il comune approccio di Citizen Science ha permesso una stretta collaborazione fra i due progetti. I dati raccolti nell’ambito di InNat sono a disposizione della regione Lombardia e il personale del progetto Life IP Gestire2020 promuove sito e app del progetto InNat.

Gestire2020
Regione Lombardia
Life
Natura 2000