Livia Zapponi
Livia Zapponi si è laureata in Scienze Biologiche nel 2004 presso l’Università ‘Sapienza’ di Roma. Nel 2006 ha conseguito un master in Environmental Management presso l’Università di Nottingham (UK) e nel 2010 ha conseguito un dottorato di ricerca in in Biodiversità e Analisi degli Ecosistemi presso l’Università degli Studi di Roma Tre, con una tesi sull’effetto della frammentazione forestale su comunità di vertebrati. Dal 2011 lavora presso il Centro Nazionale per lo Studio e la Conservazione della Biodiversità Forestale “Bosco Fontana”. È stata assegnista di ricerca presso il CNR-IBAF per il progetto Life ManFor C.BD: Managing forests for multiple purposes: carbon, biodiversity and socio-economic wellbeing, occupandosi del monitoraggio dell’entomofauna saproxilica (2011-2016), ed assegnista di ricerca di ricerca presso il CREA-DC per censimento degli alberi monumentali d’Italia, lavorando alla valutazione del valore ecologico degli alberi (2016-2017). Dal 2018 fa parte dello staff del progetto InNat, come tecnologo presso il CREA-DC. I suoi principali interessi riguardano l’impatto della gestione forestale sulla conservazione della fauna saproxilica.